Get Adobe Flash player
Home Storia Castello di Acquafredda (Siliqua)
Notice
  • Utilizzo dei cookies

    Per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore questo sito utilizza anche cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più, o se vuoi modificare il tuo consenso clicca il link Utilizzo dei cookies. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito

    Utilizzo dei cookies

Castello di Acquafredda (Siliqua)

castello_di_acquafreddaSopra un cono vulcanico si erige il castello, costruito, dopo il 1267, dalla nobile famiglia pisana dei Della Gherardesca ai quali apparteneva il famoso conte Ugolino citato da Dante nella Divina Commedia.
Si conservano resti del manstio principale, tratti di mura con delle torri, due delle quali sono andate interamente distrutte; la centrale invece, ancora in piedi, presenta vaste brecce; nonostante ciò si osserva la struttura a tre piani con solai in legno; lungo i contrafforti dell’erta collina si scorgono ruderi di un villaggio militare medievale. Il castello conserva in elevazione le due facciate perimetrali a Sud e a Nord. Ai piedi della collina, verso oriente, sorge la ricostruita chiesa di Santa Barbara d’Acquafredda, nei suoi dintorni, vaste macerie, indicano presumibilmente i                                                                      resti di un antico borgo di origine medievale.
 
Banner
telefono
numeroverdeb
Eventi
<<  Settembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
Servizi ricettivi