Get Adobe Flash player
Home Area archeologica urbana di Sant’Antioco Sant Antioco
Notice
  • Utilizzo dei cookies

    Per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore questo sito utilizza anche cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più, o se vuoi modificare il tuo consenso clicca il link Utilizzo dei cookies. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito

    Utilizzo dei cookies

Area archeologica urbana di Sant’Antioco (Sant'Antioco)

tophetL’attuale cittadina Sant’Antioco si erge sulle vestigia della nota Sulci o Sulki, città fenicia databile al 770 a.c.
Le abitazioni fenicie più antiche sono state scoperte intorno all’area dell’attuale ospizio per anziani
ed erano di struttura semplice; i muri interamente intonacati a calce erano fatti di mattoni crudi e piccole pietre; il pavimento in semplice terra battuta. Sicuramente la parte aperta al pubblico più importante è quella del santuario, chiamato tophet e della necropoli punica. Il tophet è il luogo sacro dove venivano cremati e sepolti in urne i bambini nati morti e i defunti in tenera età. La necropoli punica è una delle più importanti del mediterraneo e anche delle più estese con circa 1500 tombe,datate dagli inizi del V alla fine del III sec. a.C. Di particolare rilevanza archeologica è la “Tomba dell’affresco”.
 
Banner
telefono
numeroverdeb
Eventi
<<  Novembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
Servizi ricettivi